Medicine in gravidanza: quali rischi e cosa fare

0

Medicine in gravidanza: scopri i rischi e leggi i consigli su cosa fare

La gravidanza è un percorso delicato, 40 settimane in cui non solo dobbiamo pensare a noi stesse ma soprattutto alla salute del piccolo che portiamo in grembo. Sono tante le cose che prima si facevano naturalmente e che durante la gestazione vanno invece approcciate con maggiore attenzione. Una fra tutte è l’assunzione di medicine in gravidanza che, soprattutto nei primi mesi, potrebbero portare a delle anomalie nell’embrione o a dei problemi nello sviluppo del feto. In questo post vediamo alcuni consigli su farmaci in gravidanza, prevenzione, antibiotici e rimedi naturali.

Medicine in gravidanza cosa fare?

La regola numero uno in stato interessante è evitare di prendere medicine non espressamente prescritte dal proprio medico curante, a maggior ragione se non è strettamente necessario.

Se per qualsiasi ragione, come ad esempio un’influenza, una febbre o una bronchite, devi assumere dei medicinali è fondamentale prima consultare lo specialista e valutare il da farsi. In alcuni casi infatti, soprattutto quando potrebbero insorgere delle complicazioni, non curarsi espone la futura mamma ad un pericolo più elevato rispetto ai rischi che corre il bebè se assumiamo alcune specifiche medicine. Ecco perché il fai da te è sconsigliato e prima di prendere medicine in gravidanza è sempre fondamentale un confronto!

La prevenzione prima di tutto: consigli utili

medicine in gravidanza rischi e consigliDurante la gravidanza è importantissimo anche pensare alla prevenzione. Un caso comune riguarda ad esempio i problemi di costipazione. A tutte infatti può capitare di soffrire di stitichezza. In queste situazioni non servono medicine: una bella passeggiata all’aria aperta, l’abitudine a tenersi attive e una dieta ricca di fibre e liquidi può sicuramente aiutare e prevenire il problema.

Un altro dei fastidi più tipici riguarda la nausea e il vomito. Sono difficili da evitare completamente, ma puoi gestirli facendo degli spuntini leggeri e frequenti, invece di sovraccaricare lo stomaco con porzioni troppo grandi.

Antibiotici in gravidanza

Anche questo argomento è controverso. In linea generale sarebbe meglio non aver bisogno di questo tipo di medicine in gravidanza. Purtroppo però durante i 9 mesi può accadere di contrarre delle infezioni, un’otite o una tonsillite con placche che richiedono un intervento.

Oggigiorno la ricerca ha confermato che la penicillina è praticamente inoffensiva per il bebè. La tetraciclina invece può portare a dei disturbi nella formazione ossea e alcune macchie permanenti nei denti dei bambini. Un’altra categoria di antibiotici sono invece i sulfamicidi. Nei primi 6 mesi di gravidanza non rappresentano un pericolo significativo, ma negli ultimi 3 mesi possono causare dei problemi al neonato. Chiedi sempre al tuo medico prima di assumere un antibiotico!

Medicine in gravidanza: farmaci da banco e rimedi naturali

I farmaci da banco sono quelli di automedicazione e possono essere assunti senza consiglio medico e senza una prescrizione. Non per questo motivo però sono farmaci innocui in gravidanza! Prima di acquistare un qualsiasi rimedio contro la stitichezza, uno sciroppo, un supplemento di ferro o degli integratori di vitamine è essenziale parlarne con il medico o il farmacista. Anche se sono le nostre amiche a consigliarli perché, in base alla loro esperienza, fanno bene! Ricorda che un eccesso di vitamina (soprattutto la A e la D) o di minerali può essere pericoloso in gravidanza. Questi supplementi vanno assunti solo in caso di una carenza evidente e su indicazione medica.

Gli stessi rimedi naturali a base di piante vanno presi con cautela e solo su consiglio del medico. Del resto in questa fase delicata della vita è determinante riguardarsi e pensare sia al nostro benessere che alla salute del piccolo in arrivo!

 

Share.