Neonati: consigli per lettino e culla in sicurezza

0

Essere genitore significa volere sempre il meglio per il nostro bambino e prendersi cura di lui in ogni istante, dalla pappa alla nanna. È proprio quest’ultimo uno dei momenti ai quali fare più attenzione quando si ha a che fare con un neonato. Del resto proprio nella culla i piccoli passano gran parte della giornata. I rischi di cadere o di andare incontro ad altri pericoli sono tanti, ma basta qualche piccolo accorgimento pratico per evitarli. A ricordarcelo sono gli esperti di uno degli ospedali più importanti del nostro paese, quello del Bambino Gesù di Roma, che hanno stilato una vera e propria lista di consigli per una culla in sicurezza. Vediamo i principali.

Culla in sicurezza: cuscino e posizione del piccolo

Il cuscino è un elemento fondamentale per la sicurezza del neonato nella culla. È necessario che non sia né troppo grande né eccessivamente morbido. Oggi come oggi si trovano in commercio dei cuscini pensati proprio per i più piccoli, fatti in gommapiuma e dotati di canali di areazione che permettono al piccolo di respirare anche se si gira mentre dorme. In caso di dubbio su quale cuscino scegliere per un neonato è preferibile acquistare uno di questi modelli pensati proprio per il benessere del bambino. Se hai deciso di organizzare un baby shower puoi inserire nella lista doni il cuscino neonato: sarà di sicuro uno dei regali più apprezzati!

Anche la posizione del bimbo riveste un ruolo chiave per la sua sicurezza. Mamme e papà devono infatti assicurarsi di far addormentare il bambino sul dorso in modo da favorire la sua respirazione, evitando sempre di posizionarlo nella culla girato sulla pancia.

Attenzione a giocattoli e peluche

Non è raro che al piccolo siano dati giocattoli e peluche mentre si trova nella culla, un po’ per farlo svagare e un po’ per iniziare ad avvicinarlo ad un mondo fatto di materiali e colori. Tuttavia, quando il bimbo dorme, la culla deve essere completamente vuota. Per evitare pericoli fai attenzione quindi a rimuovere sia peluche e giochi, che ciuccio o biberon che potrebbero ostacolare la respirazione.
Per lo stesso motivo è necessario eliminare anche eventuali braccialetti, collanine ed altri oggetti dalle braccia o dal collo del piccolo, incluse le collanine d’ambra.

Lettino in sicurezza: dimensioni e sponde

La culla non dovrebbe mai essere adoperata dopo i 3-4 mesi di vita del bambino per evitare che possa scavalcarla o ribaltarla. Sappiamo benissimo come le nostre piccole creature abbiamo la capacità di mettersi sempre nei guai, del resto stanno esplorando il mondo! Trascorsa questa fase della vita sarebbe opportuno optare per un lettino. Anche qui però ci sono delle precauzioni da prendere per essere sicuri di garantirne la sicurezza quando riposa.

Il lettino deve essere idoneo rispetto all’età ed all’altezza del bimbo. Per questioni di sicurezza, sarebbe bene optare per un lettino con sponde alte circa 80 cm. Inoltre, fra le sbarre del letto lo spazio non dovrebbe essere maggiore di 8 cm per evitare che possa incastrarvi la testa.

Se possibile, è buona norma appoggiare il lettino per un lato ad una parete per scongiurare i rischi di caduta almeno da quel lato. Quando il piccolo comincerà a gattonare, è possibile che provi a scavalcare le sbarre del letto. In questo caso, è bene posizionare attorno al lettino dei tappetini morbidi con fondo anti-scivolo in modo da attutire eventuali cadute e stare più tranquilli.

>>LEGGI ANCHE: CO-SPLEEPING IN SICUREZZA <<

Share.