Sindrome da scuotimento: rischi e conseguenze

0

La shaken baby, ovvero la sindrome da scuotimento dei neonati, può essere la conseguenza di uno scatto di rabbia esagerata da parte di un adulto. Ma quali sono i rischi e le possibili conseguenze della sindrome del bambino scosso? Scopriamolo assieme.

Sindrome da scuotimento

Considerato un vero e proprio abuso ai danni del bambino, la sindrome da scuotimento prende anche il nome di Abusive Head Trauma, ovvero trauma cranico non accidentale conseguente ad un abuso.

Il più delle volte è difficile distinguere la sindrome da scuotimento dei neonati da altre forme di maltrattamento e tra i principali fattori di rischio vi è lo stress. In genere il genitore, o comunque la persona che si prende cura del neonato, ha una reazione impulsiva in seguito al pianto incessante del bambino, che finisce per aumentare il carico di stress emotivo e culmina nel gesto di scuoterlo.

Un altro fattore di rischio è la solitudine in cui si può trovare la mamma dopo il parto. Molto spesso, infatti, la famiglia è lontana e il papà, pur essendo presente, finisce per delegare la maggior parte delle cose da fare alla propria compagna e mamma del piccolo.

LEGGI ANCHE >> COLOSTRO: NE SAI DAVVERO?

Conseguenze shaken baby

sindrome da scuotimento rischi

Sindrome da scuotimento: i rischi

I sintomi sono generalmente poco visibili e si tratta di vomito, apnea e convulsioni neonato. Molto spesso i genitori stessi non si accorgono del problema e apprendono la gravità solo una volta recatisi al pronto soccorso.

Le conseguenze derivanti dalla sindrome del bambino scosso possono variare in base all’intensità dello scuotimento. Generalmente si tratta di conseguenze gravissime, soprattutto in presenza di neonati dai 6 ai 12 mesi che hanno il cranio più pesante rispetto al resto del corpo. La scatola cranica, inoltre, è ancora in fase di sviluppo e in seguito alla sindrome da scuotimento si possono provocare problemi permanenti. In particolare tra i problemi neurologi neonato i sintomi riguardano deficit motori e cognitivi, problemi alla vista e, nei casi estremi, anche la morte.

LEGGI ANCHE >> SENO RIFATTO: ALLATTARE È POSSIBILE?

Consigli per garantire la sicurezza del bambino

Per evitare la sindrome da scuotimento è importante non isolarsi e non isolare le famiglie con bambini. Allo stesso tempo se ci si rende conto di avere qualche problema nella gestione della nuova realtà famigliare è importante chiedere aiuto ad esempio al proprio medico di base. Bisogna riuscire a ritagliare degli spazi per sé e soprattutto accettare il neonato così com’è.

I bambini sono la ragione di vita di ogni mamma e per accudirli in totale sicurezza bisogna toccarli e prendersi cura di loro con la massima delicatezza. Il primo anno di vita, ad esempio, è fondamentale sostenere il capo, evitando di farlo ondeggiare. In auto è fondamentale tenere il bambino in un seggiolino adatto alla sua età, in grado di sostenere in modo adeguato testa e collo neonato.

Prevenire le varie cause della sindrome di scuotimento, quindi, è importantissimo e appena si avverte qualche problema è fondamentale chiedere aiuto. Solo in questo modo si potranno evitare possibili danni al neonato.

Share.