Il legame tra alimentazione e fertilità

0

Sono sempre di più le coppie che riscontrano problemi di fertilità, sia maschile che femminile. Le cause sono molte, e spesso la sterilità è purtroppo una condizione di cui si soffre dalla nascita, ma spesso esiste un legame con lo stile di vita che si conduce, e in particolare con l’alimentazione. Vediamo tutto quello che c’è da sapere sulla relazione tra fertilità e alimentazione.

L’alimentazione può condizionare la fertilità?

Qualche dato su alimentazione e fertilità

Ogni anno, il numero di coppie che hanno problemi di fertilità va dalle 60.000 alle 80.000, secondo l’ISTAT. La percentuale sfiorail 20-25% delle nuove coppie che provano a concepire un figlio, e il 15-20% sul totale delle coppie nei paesi industrializzati. Tra le patologie che influenzano la fertilità troviamo l’obesità, le malattie veneree, e le patologie che colpiscono l’apparato riproduttore femminile, come l’endometriosi.

Esistono tuttavia anche fattori sociali che causano infertilità, e tra questi troviamo lo stress, uno stile di vita irregolare, e di conseguenza anche l’alimentazione. Nutrirsi in modo poco sano, a orari irregolari e trascurando l’assunzione delle sostanze necessarie al corretto funzionamento del corpo può infatti portare a un calo della fertilità. Avere una dieta regolare e sana è dunque il miglior modo per concepire un figlio.

Il legame tra alimentazione e fertilitàFertilità maschile e femminile

Per quanto riguarda la donna, è importante essere in una condizione di peso forma ideale, in quanto permette di creare le condizioni ottimali per l’ovulazione, e soprattutto per la crescita del feto. L’ideale sarebbe studiare una dieta corretta con il proprio nutrizionista, ma in linea generale la dieta ideale per il concepimento dovrebbe includere alcune componenti di base:

  • Ferro, derivante sia dalla carne che dagli alimenti di tipo vegetale
  • Proteine, in particolar modo quelle derivanti dai legumi e dai cereali integrali
  • Vitamine, derivanti dalla frutta e dalla verdura
  • Acido folico, presente in alcune verdure a foglia scura
  • Carne e pesce, per un totale di cinque porzioni a settimana

Ci sono alimenti che invece possono ridurre la fertilità, e tra questi troviamo latte e derivati, e grassi saturi di origine animale.

Per quanto riguarda la dieta maschile, anche questa deve essere regolare e ricca di vitamine, proteine ma soprattutto antiossidanti. Anche per gli uomini lo stile di vita conta molto, dunque è importante anche fare una regolare attività fisica, mantenere un giusto peso forma, ed evitare di abusare di alcolici, fumo e droghe.

E tu, che dieta fai?

Share.