Gravidanza: tutto quello che c’è da sapere per informarsi al meglio

0

Informarsi in gravidanza è una necessità da cui non ci si può sottrarre. Negli ultimi anni, però, sono sempre di più le donne che, avendo Internet a portata di mano, hanno – in un certo senso – sostituito il proprio medico di base e il proprio ginecologo con i consigli trovati sul web. Viene da chiedersi, allora, quando sia utile fare affidamento sui suggerimenti e sulle notizie disponibili in Rete e quando, invece, non si possa fare a meno di rivolgersi a uno specialista. Partendo dal presupposto che essere informate è fondamentale, sia a proposito dei cambiamenti del feto con il passare dei mesi, sia a proposito dei mutamenti del corpo della donna incinta, la prima regola da rispettare è quella di accertarsi che il ginecologo di fiducia sia disponibile a fornire consulenze per tutta la durata della gravidanza, e magari anche in occasione del parto.

Certo, non ci si può dimenticare che ogni visita ha un costo, al di là del fatto che si opti per specialisti convenzionati con il SSN o che si faccia affidamento su ginecologi che operano in privato: ecco perché l’idea di usare anche Internet come fonte di informazioni non deve essere messa da parte in toto. Certo, c’è da dire che il web rappresenta – da questo punto di vista – un’arma a doppio taglio, nel senso che può rassicurare in caso di disturbi di poco conto ma al contempo allarmare più del dovuto nel caso in cui si abbia l’impressione che ci sia qualcosa che non va.

Non è detto, d’altro canto, che usare il web per informarsi voglia dire solo affidarsi alle opinioni di persone non esperte: in Rete, per esempio, si possono trovare le raccomandazioni e le indicazioni fornite dal Ministero della Salute, così come le proposte, le consulenze e le raccomandazioni di medici e specialisti del settore come quelle raccolte su questo sito, che vi consigliamo di consultare.

In qualsiasi caso, un aspetto da cui non si può prescindere è la chiarezza: sia che si faccia affidamento sulla visita da un ginecologo sia che ci si informi in Rete, le risposte richieste devono essere cristalline e ben precise. Non va dimenticato, d’altra parte, che altri servizi a disposizione – come i consultori – sono altrettanto utili per risolvere dubbi nel periodo della gravidanza. La cosa più importante è non avere paura di fare domande, anche se si ritiene che siano banali o poco intelligenti: con la salute – anche se sembra superfluo dirlo – non si scherza.

Share.