Cosa mangiare per concepire un maschio o una femmina?

0

L’alimentazione ha importanti ripercussioni sulla vita di tutti i giorni e sulla salute in generale. Perché non dovrebbe averne anche su un atto naturale come il concepimento? Studi scientifici hanno appurato che ci sono alimenti che, più di altri, favoriscono il sesso maschile o femminile del nascituro. Alcune recenti ricerche condotte sull’argomento hanno evidenziato che, in particolare, è la dieta della madre ad incidere sul concepimento di un maschietto o, al contrario, di una femmina. Ciò che la futura mamma mangia nei mesi che precedono il concepimento va ad incidere sul ph della vagina: se questo risulta molto acido è probabile che il bebè sia femmina, al contrario se l’ambiente della vagina è basico, è possibile che venga concepito un maschietto. E’ quindi possibile rendere l’ambiente vaginale più o meno basico consumando alcuni alimenti anziché altri.

I migliori alimenti per concepire un maschio

Se la vostra intenzione è quella di mettere al mondo un bel maschietto, provate a seguire questa dieta già qualche mese prima di provare a concepire (l’ideale sarebbe 60 giorni prima del concepimento). Lo scopo è di preparare l’ambiente vaginale con il giusto livello di ph, che diventa, così, ideale per “ospitare” un bimbo. Consumate più possibile alimenti che contengano potassio, soprattutto le verdure a foglia verde, i cereali integrali, aglio, patate, frutta secca, fichi, datteri, frutti di bosco, banane, meloni, succo di arancia, mandarini, albicocche, uva passa, pesche, mele, lievito di birra e carne (sia bianca che rossa- sempre con moderazione, però). Alimenti “pro maschietto” sono inoltre tutti quelli che contengono sodio, e quindi il pesce in generale. Nello specifico cercate di mangiare insaccati, affettati, merluzzo, frutti di mare, salmone, tonno, sardine, pizza, pane, formaggi.

cosa mangiare maschio o femmina

I migliori alimenti per concepire una femminuccia

Se state cercando una graziosa femminuccia, provate a seguire una dieta a base di calcio, magnesio e rame. Procuratevi alimenti che contengano questi importanti sali minerali: riso e frumento integrale, cioccolato fondente, fegato di ovino e vitello, farina di soia, cacao amaro, pepe, semi di zucca e girasole, formaggio grana, mais, piselli, noci, fagioli, frutti di mare e crostacei, cioccolato al latte, broccoli, yogurt, latte, verza, orzo, cipolla, crescione, frutta secca, cardi, alghe, calamari. No al sale in cucina e a tavola (il minimo indispensabile).

Consigli per tutti

Seguire la dieta in coppia è l’ideale, ma bisogna verificare che non ci siano controindicazioni. Si tratta di diete piuttosto sbilanciate, che vanno seguite preferibilmente dietro controllo medico. La dieta “pro maschietto”, ad esempio, è piuttosto ricca di sale e quindi sconsigliata in caso di soggetti ipertesi.

Share.